Lavori all’aperto, per strada o in condizioni di scarsa visibilità? Quello che ti serve è un abbigliamento protettivo che ti renda ben visibile in qualsiasi circostanza. In questo articolo parliamo di abbigliamento alta visibilità e, in particolare, di come devono essere fatti i giubbotti fluorescenti per rispettare la normativa EN 471.

Abbigliamento alta visibilità

La divisa da lavoro per chi opera all’esterno, lungo la strada, in un cantiere o in presenza di pioggia o neve deve comprendere capi di abbigliamento ad alta visibilità che siano allo stesso tempo comodi e sicuri.

Come riconoscere le divise alta visibilità?
Sono indumenti di colore arancio o giallo fluo, con inserti catarifrangenti che li rendono visibili al buio.
Gli abiti da lavoro ad alta visibilità comprendono:

  • Gilet catarifrangenti
  • Giacche e softshell ad alta visibilità
  • T-shirt, polo e maglie a manica lunga con elevato grado di luminescenza
  • Tute e pantaloni da lavoro alta visibilità
  • Parka e giubbotti rifrangenti
  • Pile e felpe ad alta visibilità, per chi ha bisogno di un abbigliamento da lavoro invernale che assicuri protezione dal freddo e al tempo stesso massima visibilità

L’abbigliamento da lavoro alta visibilità ti protegge in qualsiasi condizione climatica e assicura resistenza agli strappi, ergonomia, traspirabilità e tenuta dei colori ai lavaggi.

Alta visibilità certificata

Tutti coloro che lavorano sulla strada o in prossimità di essa e più in generale all’esterno, in qualunque condizione di scarsa visibilità o oscurità, sono obbligati a indossare capi di abbigliamento fluorescente per segnalare visivamente la propria presenza.
I capi di abbigliamento alta visibilità devono essere certificati EN ISO 20471:2017. Questa norma specifica i requisiti che devono avere gli indumenti, in qualsiasi condizione di luce, e recepisce i diversi standard EN ISO 20471:2013/A1:2016.

Per questo, quando si sceglie un giubbotto alta visibilità per sé o per i propri dipendenti, è bene assicurarsi che sia presente sull’etichetta la certificazione che lo fa rientrare tra gli “indumenti ad alta visibilità”.

L’abbigliamento da lavoro ad alta visibilità è suddiviso in varie classi di sicurezza che dipendono dalla superficie di materiale fluorescente (per la luce diurna) e retroriflettente (per i fari delle automobili). Ciascuna classe deve avere aree minime di materiali ad alta visibilità incorporate, come indicato nella tabella che segue:

MATERIALE CAPI DI ABBIGLIAMENTO DI CLASSE 3 CAPI DI ABBIGLIAMENTO DI CLASSE 2 CAPI DI ABBIGLIAMENTO DI CLASSE 1
Materiale di fondo 0,80 0,50 0,14
Materiale Retroriflettente 0,20 0,13 0,10
Materiale a prestazioni combinate n.d. n.d. 0,20

La classe 3 è la classe che fornisce il più alto grado di sicurezza e visibilità, per questo spesso si opta per “indumenti alta visibilità in classe 3”, cioè per capi d’abbigliamento fluorescente con bande catarifrangenti intorno alle braccia e al busto. Questa classe è obbligatoria per tutti coloro che lavorano o sono in prossimità di autostrade, vie di trasporto o aeroporti. Per chi invece lavora in prossimità o su strade di classe A e B e per i corrieri è sufficiente la classe 2.

Altavisibilità, troviamo le giuste divise conformi alle normative vigenti

Come scegliere i giubbotti alta visibilità

Tessuto

In fase di scelta dell’indumento alta visibilità più adatto, soprattutto se si tratta di un giubbotto, devi considerare le condizioni climatiche e ambientali in cui esso dovrà essere indossato. Esistono giacche softshell con interno in tessuto pile e giubbini con imbottitura in poliestere, ideali per chi deve lavorare all’esterno o in ambienti particolarmente freddi per parecchie ore al giorno.
In ogni caso prediligi tessuti elastici, traspiranti e impermeabili, con cuciture termosaldate che impediscono le infiltrazioni d’acqua.

Dettagli

Anche per quanto riguarda i dettagli e la vestibilità, in commercio trovi giacche e giubbini ad alta visibilità con tasche interne ed esterne con chiusura a zip, tasche porta cellulare e passante per auricolare che possono facilitare l’uso a chi le indossa. Lo stesso vale per la taglia: polsini e larghezza della vita possono essere regolati con un tirante in velcro o con una coulisse, a seconda del modello, per assicurare massima comodità e libertà di movimento.

Classe di sicurezza

Trattandosi di un dispositivo DPI, il giubbino alta visibilità deve rispettare le normative che abbiamo esplicitato qui sopra. In particolare, se per il tipo di lavoro svolto necessiti di un giubbotto in classe 3 esso deve essere composto da maniche con bande retroriflettenti e fasce fluorescenti sul torace. Considera, però, che la classe di prestazione può essere ottenuta anche combinando tra loro più indumenti. Ad esempio una giacca e un pantalone, entrambi in classe 2, se indossati insieme possono portare a una classe maggiore se il completo soddisfa il requisito minimo ottenuto dall’area effettivamente visibile.

Personalizzazione

I giubbini alta visibilità, così come tutti i capi di questo tipo, possono essere personalizzati con scritte e loghi. È bene, però, fare attenzione alle dimensioni della personalizzazione. Loghi troppo grandi potrebbero pregiudicare la classificazione dell’indumento.

 

Stai cercando capi di abbigliamento ad alta visibilità? Contattaci e ti aiuteremo a completare la tua divisa da lavoro con i giusti dispositivi di protezione individuale.

CONTATTACI SUBITO.